Food Tour Life a Trieste

      No Comments on Food Tour Life a Trieste

Voi sapete cos’è il Food Tour Life?
Io fino a pochi giorni fa non lo sapevo, così ho pensato di parlarvene perché:
– è una figata
– riguarda il cibo, quindi è un argomento che mi mantiene coerente col blog mio malgrado
– è un evento utile
– succede a Trieste

[Credit: Alphastudiodmc.com]

Food Tour Life, chi era costui?

Come si evince con una certa facilità dal nome, Food Tour Life è un evento itinerante che riguarda il cibo e la vita.
Ora, è difficile che ci sia qualcosa che non riguardi la vita, in questo caso si parla degli effetti dei cibi sulla salute e, di conseguenza, sulla qualità della vita di ciascuno.

Si tratta di una serie di conferenze tenute in giorni diversi in varie città, rivolte a due tipi di pubblico: da un lato ci sono i convegni per i medici (che valgono come crediti ECM e dei quali – qua su Larrycette – non ci può fregare di meno); dall’altro ci sono gli incontri per la popolazione, in cui vengono trattati temi di interesse generale con un linguaggio accessibile.

 

 

Perché ci interessa Food Tour Life?

… O perché siamo medici (ora che ci penso, so che un paio di mie Piccole Lettrici lo sono), o perché siamo esseri umani.
Ora non vorrei vantarmi, ma sono abbastanza sicura che la maggior parte dei miei Piccoli Lettori sia composta da esseri umani (anche se la percentuale di orientisti è consistente).

Quello dell’alimentazione è un tema che conosce alterna popolarità e che viene spesso trattato in ottica edonistica o limitatamente dal punto di vista di una “corrente” alimentar-filosofica.
Nel Food For Life tour si parlerà della nutrizione come parte di uno stile di vita sano e come strumento per il raggiungimento e il mantenimento del benessere.

Suppongo che tutti vogliamo vivere in salute e, possibilmente, godendo dei piaceri della tavola.
Se è vero che devo ancora conoscere quello che preferisce una centrifuga di sedano a una teglia di lasagne fumanti, è altrettanto vero che nessuno ama il gulasch al punto da dimezzarsi volontariamente l’aspettativa di vita ostruendosi le arterie.
Ecco, dunque, che proprio per noi ghiottoni è importante conoscere gli effetti del cibo sul nostro fisico, in modo da poterli prevedere e “amministrare” nell’ambito di una dieta sana, ma non privativa.

Sappiamo tutti che troppi grassi di origine animale sono dannosi perché contribuiscono ad innalzare i livelli di colesterolo nel sangue, ma sappiamo quantificare il “troppo”?

Sappiamo anche che pure gli zuccheri sono dannosi, ma sappiamo quanti ne mangiamo davvero e dove si nascondono? Li sappiamo evitare o vanifichiamo la rinuncia a mazza patata bollita con una bustina di zucchero nel caffè?

 

[Credit: rgbstock.com]

Tutti i giorni i media ci bombardano di notizie – spesso trite e ritrite – sulla corretta alimentazione, eppure il diabete infantile è in aumento, gli adulti non accennano a dimagrire e, parlando con le persone, si scopre che anche chi non manifesta squilibri alimentari è alle prese con diversi disturbi; gli intolleranti a questo o a quello, poi, non si contano.

Personalmente, mi spiego il fenomeno con il fatto che, proprio a causa della sovraesposizione dell’argomento, ciascuno “pensa di sapere”, ma poi commette errori nella scelta dei cibi, oppure con il fatto che molti di noi sono diventati impermeabili alle notizie preoccupanti, allo stesso modo in cui le immagini dalle zone di guerra non ci sconvolgono più.

Io andrò alle conferenze di Food Tour Life per riorganizzarmi le idee e capire quanto davvero so e imparare quello che ancora non so, o che ho capito male o che ho dimenticato.

 

 

Per chi è il Food Tour Life

A giudicare dal programma (che si trova qui), le conferenze del Food Tour Life sono pensate “per tutti”, ma non sempre per chiunque.

Ci sono incontri di carattere più generale – come quello dedicato alla spesa quotidiana e alle sostanze cui prestare attenzione nelle etichette dei cibi – e incontri di carattere più specifico, come quelli incentrati sull’alimentazione per gli sportivi o quelli che trattano gli effetti dei cibi pronti, pensati per chi ha uno stile di vita frenetico ed è spesso costretto a consumare i pasti fuori casa o a ridursi alle pietanze confezionate.

Gli orari di alcuni incontri non sono felicissimi per chi lavora, per questo alcuni vengono riproposti in giornate diverse e quelli di interesse più generale hanno luogo nel tardo pomeriggio.
I temi che più stanno a cuore alle mamme e ai nonni, invece, sono trattati anche di mattina.


[Credit: Zdravljica.com]

Dove e quando

Il dettagli delle conferenze si trova su questa pagina, mentre la pagina FaceBook dell’evento fornisce aggiornamenti e spunti a tema.
Le conferenze si terranno il 12 e 13 novembre a Trieste (anche il 14 per i medici), presso il centro congressi della stazione marittima (in pieno centro).
Dopo la tappa triestina, il Food Tour Life toccherà Firenze, dal 5 al 7 dicembre.

Magari partire da Roma per venire a Trieste e chiudersi nel centro congressi non è il modo ideale per consumare due giorni di ferie, ma se siete nei dintorni potrebbe essere un bel pretesto per vistare la città ed erudirsi su una materia che ci riguarda anche se non vogliamo.

 
 
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *