La verità sul WOC [6]

      2 Comments on La verità sul WOC [6]

La verità sul WOC

cap.6, 10 luglio 2014

 

A questo punto, l’IOF può rilassarsi e lasciar andare il risultato sulle ali dell’entusiasmo.

Il giorno successivo, durante la middle, non succede praticamente nulla di eclatante.
Ci pensa Gueorgiou con la sua Punzonatura Mancante quando già lo avevamo acclamato campione del mondo ad animare la giornata.

 

La sera, prima di andare a controllare che qualche atleta non si sia scritto sulle mani qualche messaggio ad uso dei fotografi – non sia mai che una ragazza ucraina possa scriversi sulle mani “We want peace” mentre tra il suo paese e quello confinante scoppia la guerra! -, una tizia dell’IOF turca ed un tizio dell’IOF di Hong Kong mi fanno ripetere fino allo sfinimento le prove di dove saliranno gli atleti, chi darà le medaglie, dove si metterà, dove si metteranno le vallette con i fiori, da dove saliranno sul podio, da dove scenderanno, in che ordine. Proprio come la partenza del razzo per la Luna, dicevo!

Ripetiamo la scena completa per quattro volte e finalmente se ne vanno contenti quando stavo per mandarli affanc… oh!
La mia domanda è una sola: perché una turca e uno di Hong Kong? Cioè: con tutte le nazioni leader che ci sono nell’orienteering, i delegati IOF arrivano dai paesi più a margine? Non è che anche ‘sta IOF è diventata un posto ambito dai cacciatori di poltrone?

Forsberg è l’unico ad essere un po’ Per-plesso: il foglio che gli viene passato con l’elenco dei premianti è evidentemente stato vergato tenendolo appoggiato ad un muro grezzo di malta, con una grafia che sembra quella di Jack lo Squartatore che scrive usando una penna d’oca e per inchiostro il sangue delle vittime; i nomi dei premianti sono indicati come “Ass Lav Pub Com Alt Lav”… che sarebbe Assessore ai Lavori Pubblici dei comuni dell’Altopiano di Lavarone, ma vallo a far capire ad uno svedese!

La battuta di Forsberg vale il prodotto interno lordo della Cina: “Voi da queste parti non conoscete l’uso della stampa con il computer?”.

Ma tutto sommato posso dire che questa volta:

Risultato parziale alla fine della quarta giornata: Cerimoniale 1 – IOF 4

2 thoughts on “La verità sul WOC [6]

  1. The Speaker

    Just per la cronaca, la foto è di Cosimo a.k.a. colui-che-scambia-ogni-bionda-per-Ida-Bobach.
    Ne avevo una anche io, ma si vedeva di traverso e la scritta “we want pe…” venne equivocata :-)

  2. Pillow

    ricominciate a scrivere di ricette, qui ci sono bionde che non capiscono una sega dei vostri acronimi e delle vostre sigle, e vorrebbe ricominciare a commentare fingendosi intelligenti!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *