Sondaggione: vota e scegli il nuovo logo di Larrycette

Sottotitolo: aiutatemi, per favore!

Torno dopo settimane di silenzio – in cui ho fatto un cose divertentissime che non vi posso raccontare e cose che vi potrei raccontare, ma che annoiano me al solo ripensarle – per proporvi il sondaggio più appassionante dell’estate! (Yeeeeh)

Voi, che anziché essere al mare state leggendo Larrycette, avete l’opportunità di decidere la Storia.
Ok, magari la Storia no, ma la nuova grafica di Larrycette sì.

 

Come sapete, ho iniziato a fare attività di home restaurant, e qualche che tempo fa avevo fatto stampare dei bigliettini da visita con i bozzetti dei nuovi logo e motto, per sottoporli alle persone e sentire il loro parere dal vivo.
Inoltre, è palese che mi sto blandamente rompendo le balle di questo blog (e, se me le rompo io, non oso immaginare voi) e ho bisogno di un cambiamento per ritrovare l’entusiasmo e superare la crisi del settimo anno.

Dopo settimane di decantazione, ho ridotto la scelta a sette opzioni (più una), fra le quali vi chiedo di aiutarmi a scegliere.
Potete anche indicare la vostra soluzione preferita e suggerire delle modifiche (tipo: il terzo coi colori del primo, il settimo col font del quinto…).

Alla fine, fra tutti coloro che avranno cercato di aiutarmi col loro parere, estrarrò un premio (regolamento segue).

Criteri per la scelta

Vorrei che mi diceste qual è il più bello e di impatto “a prima vista”, ma vorrei anche che ne consideraste la funzione.

Ribrandizzare Larrycette: riflettiamoci un momento!

Non è un suicidio mediatico cambiare radicalmente il proprio simbolo?
Sì, lo è, ma ho deciso che si fa, perché tenere la grafica attuale è anche peggio.

Io non mi posso più vedere davanti la scritta in Hobo, è un(a) font che ho iniziato a detestare quasi quanto il Comic-sans, perché campeggia sui chiassosi volantini delle pizzerie più sgrammaticate.

Il logo attuale di Larrycette.com ha più di cinque anni, che sul web sono un’era geologica.
Quando Elisa lo ha progettato, il gusto era diverso, il font meno inflazionato e i temi trattati sul blog lo rendevano più adeguato di quanto non sia oggi.

So che le operazioni di rebranding fatte bene prevedono di mantenere elementi di riconoscimento e di essere graduali, ma il sito ha preso un’altra strada e ha bisogno di un nuovo look. Sarebbe stato opportuno cambiare gradualmente già in passato, ma non l’ho fatto, così ora mi tocca fare un salto.

Tanto ormai ho deciso, vi racconto tutto questo solo perché non pensiate che non ci ho riflettuto prima.

 

Cosa deve comunicare

Che Larrycette.com è un altro cazzo di blog di cibo.
Che Larrycette.com non è un altro cazzo di blog di cibo.

Che non si viene qua per sapere come si fa la lonza con le mele, si viene per leggere del mio tormentato rapporto con le renette. Il che – ne convengo – può non essere la cosa più interessante del mondo, ma almeno è scritta in italiano e uno, mentre cerca una ricetta, scopre che “qual è” non si scrive con l’apostrofo, checché ne pensino i grandi foodblogger.

E che, se vieni a mangiare da me, non ti metterò nel piatto uno strudel surgelato.
Ti racconterò di quella volta che ho dovuto dragare il muesli per recuperare l’uvetta necessaria a prepararlo, e la conversazione non languirà.

 

Come sono arrivata al nuovo logo

È stato facile: non sapendo usare bene Illustrator ed essendo creativa come un commercialista, non ho potuto spingermi molto in là.

Questo blog contiene sette anni di post, molti dei quali assai lontani dal tema culinario, probabilmente perché – in fondo – a me del tema culinario fottesega.
Ho deciso che ora, invece, devo tenere anche io un blog culinario, e la sua grafica deve riflettere la sua identità, che deve essere precisa e riconoscibile.

In altre parole, non c’era posto per la bussola (per quella c’è il chiodo), né per un sacco di altre cose.

Queste le sette ipotesi – trattabili – a cui ho ristretto la scelta

 

I magnifici 7+1

1: foodissimo

2: chiaro e semplice

3: carattere

4: chic

5: di impatto

6: art nouveau

7 e 7 bis: succulento

 Premio di ringraziamento

Per ringraziarvi dell’aiuto, estrarrò a sorte (con la consueta, demenziale diretta video) un fortunato vincitore che si aggiudicherà una copia della guida enoturistica:

Zdravljica – guida alle cantine della Slovenia. Vol.1: i produttori di Brda e valle del Vipacco

Partecipate, perché il premio è bello ed è una lettura interessante anche per gli astemi o per chi non prevede di visitare la Slovenia, perché ha una buona appendice sulla storia e la lingua di questo paese, che è sempre utile leggere.

E partecipate perché ne ho bisogno, per favore!

19 thoughts on “Sondaggione: vota e scegli il nuovo logo di Larrycette

  1. The Speaker

    Numero 2. Chiaro e semplice, che sarò capace di leggere anche quando correrò in H95!

  2. Larry Post author

    Ossignore, la moglie dello Speaker che mi commenta il blog, quale onore, sto per morire di un attacco di superbia!

    Spi, tesoro, quando tu sarai un H95 io avrò fatto centoventordicimila restyling, e comunque ti racconterò tutto a voce.

  3. La Giraffa

    Voto per il numero 1 perché mi piace il carattere con cui hai scritto Larrycette. Non mi piace la scritta blog con… per esteso, perché le singole parole sono molto separate fra loro.
    Non è che io abbia molto occhio per questioni grafiche, ma vado a chiedere l’aiuto del (altro) pubblico ;)
    Bacini!

  4. Anna wonderstitch

    La prima, e ti dico perché:
    È diverso dagl altri
    Il colore verde ha catturayo la mia attenzione x piatto e posate
    E la scritta è senza spigolature e al quanto tondeggiante e mi ha fatyo venire in mente le morbidezze che il cibo aimè ci regala!

    In bocca al lupo

    A.

  5. Eleonora

    La numero uno! Mi piace la scritta Larrycette e anche l’uso del colore verde…è pulita e ordinata, bella!

  6. La Riccia

    Io voto x un’ibrido: il n 4 con, però, il font di Larrycette del n 1 ;) baciiii

  7. Pillow

    a me piace il 4 e il 6, in questo ordine.
    (scusate, ero in Puglia causa matrimonio, sono rientrata piena di cozze gratinate e con vistosa reazione epatica…)

  8. Giulio GMDB

    Non mi ricordo più quale avevo detto che mi piaceva di più quella volta a cena… Però voto per il nr. uno… Per il premio mi tengo fuori visto che il libro l’avevo già a suo tempo preso su Amazon :-)

  9. diego

    nel non ci siamo generalizzato la prima. ma fatti aiutare da un grafico che proporzioni e leggibilità vanno migliorate (e anche posizioni) :)

  10. The Speaker

    Io voto il numero 2.
    Ancora?
    Si, ancora! Non c’è scritto da nessuna parte che non si può votare due volte…

  11. Larry Post author

    Dunque, mi par di capire che l’unica cosa chiara è: il cinque no!

    Ho scaricato un sacco di nuovi font, non sperate che sia finita.

  12. Pingback: Andiamo in disordine | Larrycette

  13. andrea

    pur essendo fuori tempo massimo (come spesso mi capita nell’orienteering) scommetto che nel lungo periodo l’art nouveau (n. 6) riscuoterà il successo che merita. Guardatelo meglio e scoprirete che è un vero invito a pranzo.

  14. Pingback: Google, mi fai una pippa! | Larrycette

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *