Le affinità elettive

      3 Comments on Le affinità elettive

… fra la FISO e i suoi fornitori

▷————-O———-O————————O————————–◎

 

Anche quest’anno, l’orientista più scarsa d’Europa – solo perché non ho mai messo piede fuori dal continente – è stata insignita della prestigiosa

targhetta dei punti della benzina

Dovete sapere che nella regione Friuli-Venezia Giulia si disputa anche un campionato individuale, che premia chi fa più punti nelle gare di campionato di società all’interno di una determinata categoria.
Fin qua, niente di strano.

La particolarità di questo premio è che te lo danno anche se fai la WC, non come a Sovramonte, dove alle C non hanno dato neanche un Kit-Kat sciolto avanzato dai pacchetti per i bambini (ben ci sta, così impariamo ad andare a fare le gare a Fanculandia).

Siccome la WC non è esattamente una categoria per correre nella quale le persone smanino, la concorrenza è poco agguerrita.
Ne consegue, che quella per il top dei cessi è la targhetta dei punti della benzina. 

Non mi si fraintenda: non significa che le mie avversarie non fossero all’altezza, anzi, che io sappia sono tutte più brave di me; solo che hanno fatto molte meno gare (oppure le hanno fatte nella loro categoria ed erano scese in WC solo temporaneamente, per varie contingenze) e, alla fine dell’anno orientistico, quella che ha, suo malgrado, totalizzato più presenze in WC, perché impietosamente trascinata a tutte le gare, ero io.
… che detta così sembra anche che ho passato l’annata col cagotto…

… ma non era di questo che volevo parlarvi, mi premeva solo dare una spiegazione razionale all’apparentemente paranormale fatto che io possieda un premio sportivo.

 

Le affinità elettive tra la FISO e i suoi fornitori

Recentemente ho tolto la targhetta dalla sua scatola per mostrarla alla Fantastica Farmacista (che, come dimostrerò a breve, poteva soffiarmela tutte le volte che voleva) e ho notato l’etichetta dell’azienda che l’ha prodotta.

Non credevo ai miei occhi

 

 

 

Il gioco FISO di fine 2014

Non è scarsa qualità della foto, vi assicuro che c’è davvero scritto Puvoletto; con la “u”.
Evidentemente io non sono abbastanza informata, ma è chiaro che il gioco FISO di fine 2014 è:

sostituisci una “o” con una “u” nei toponimi

Il gioco sta riuscendo talmente bene che perfino i fornitori sono scelti in base alla loro capacità di adeguarsi alle sue regole.

Non solo il sito ufficiale trasforma Grumolo delle Abbadesse in “Grumulo”, ma anche l’azienda che ha fornito i premi alla FISO del Friuli-Venezia Giulia si colloca, per l’occasione, nell’immaginaria Puvoletto, corrispettivo per orientisti di Povoletto (dove l’azienda effettivamente ha sede, perché ovviamente ho controllato, sospettando che, fra i buffi toponimi friulani, si annidasse anche un vero Puvoletto).

Anche io voglio prendere parte a questo gioco divertentissimo (che è proprio un peccato non aver lanciato in occasione dei mondiali, accanto agli strepitosi “Canta tu l’inno russo per telefono” e “Rubabandiera francese a un tifoso portoghese di passaggio”), ma purtroppo abito in una città senza “o” nel suo nome.

Meno male che posso dire di essere nata a Genuva!

 

3 thoughts on “Le affinità elettive

  1. The Speaker

    Cumplimenti!

    Però di solito chi vince il massimo alloro in una categoria, dovrebbe gareggiare in quella superiore l’anno successivo.
    Come la mettiamo? :-)

  2. Pingback: Larry a Muggia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *